Gruppo-NordicWalking

Quando:

Il corso inizia 11 ottobre e termina a fine aprile, è suddiviso in tre periodi:

ottobre – dicembre
gennaio –febbraio
marzo – aprile
MARTEDI dalle 18:30 alle 19:30

GIOVEDI dalle 18:30 alle 19:30
E’ possibile partecipare anche ad un singolo periodo.

Dove:

L’attività si svolge presso il:
Centro Sportivo SAINI Via Corelli, 136 -Milano

Costo:

E’ possibile partecipare pagando una quota per singolo periodo oppure acquistando una tessera a «scalare» di 10 incontri.

I costi

1°periodo 95 euro
2°periodo 70 euro
3°periodo 80 euro
Tessera a scalare 10 incontri (da ottobre ad aprile) 70 euro

Perchè:

Con il CAI si va in montagna tutto l’anno. In particolare nella stagione invernale praticando lo sci di fondo, lo sci alpino, lo scialpinismo o con le ciaspole. Tutte attività che richiedono resistenza aerobica allo sforzo, mobilità articolare e coordinazione. Per questo è necessaria una preparazione che aiuti a mantenere un buon grado di allenamento. Le lezioni prevedono esercizi a corpo libero, per migliorare la mobilità articolare e le capacità coordinative in corsa e da fermo, il potenziamento muscolare, lo stretching, ed inoltre esercizi volti ad “attivare” quei muscoli che non utilizziamo o utilizziamo poco o male, come addominali, dorsali e glutei. Le due serate, di martedì e giovedì, sono di norma dedicate una principalmente a esercizi di resistenza aerobica e una a esercizi di potenziamento muscolare, in modo da svolgere un programma equilibrato.

Iscrizione:

Le iscrizioni si ricevono presso la segreteria della Sezione del CAI Milano in via Duccio di Boninsegna, 23 MI (M1 Pagano) L’attività e rivolta ai SOCI CAI

10549273_10204344137557523_5845995371203274233_o

Certificato medico

Stralcio della circolareel CAI Centrale su esonero presentazione certificato medico:

Su incarico della Presidenza, si comunica che le attività praticate in ambito CAI sono da ritenersi attività sportive “amatoriali” e “Iudico-motorie” secondo la definizione contenuta nel Decreto Balduzzi:

“( … ) è definita amatoriale l’attività ludico-motoria praticata da soggetti non tesserati alle Federazioni sportive nazionali, alle Discipline sportive associate, agli Enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI, esercitata in forma individuale o collettiva, non occasionale, finalizzata al raggiungimento o al mantenimento del benessere psico-fisico della persona, non regolamentata da organismi sportivi, ivi compresa l’attività che il soggetto svolge in proprio, al di fuori dei rapporti con organizzazioni o soggetti ferzi” (così art. 2, comma 1 del Decreto Ministero della Salute 24 aprile 2013, noto come “Decreto Balduzzi”, recante disciplina in materia di certificazione dell’attività sportiva non agonistica e amatoriale).