LA CESETA DE TRANSACQUA

IL Trentino è così ricco di montagne, che non è difficile trovare l’ispirazione per cantarle.

“La ceseta de Transaqua” ci porta nel gruppo delle Pale di S. Martino: ai piedi del Cimon della Pala (la cima più bella del gruppo) c’è una piccola chiesa: la chiesetta di Transacqua, con il Cimon della Pala sopra i coppi lucidi di pioggia.

Dentro la chiesa, dove il prete sta celebrando messa, c’è lei, con i suoi capelli lisci e gli occhi chiari come l’acqua.

“Cosa importa se ho le scarpe rotte, mi basta guardarti per sentire il cuore gonfio di gioia.”

Il noostro coro la esegue con l’armonizzazione di Silvio Pittaluga.