Rifugio Casati, Guasti

Rifugio Casati, Guasti
  • Regione: Lombardia
  • Gruppo montuoso:Gruppo Ortles – Cevedale
  • Ubicazione: Val Cedec
  • Coordinate: Lat 46.462861 Long 10.602306
  • Mappa n° 8 Tabacco 1:25000
  • Altitudine: 3.269 m
  • Periodo di apertura:  da metà giugno a metà settembre tutti i giorni. In caso di previsioni di neve o maltempo suggeriamo di contattare il gestore per verificare l’apertura del Rifugio
  • Telefono: 0342 1856578
  • Sito internet: – www.rifugiocasati.it
  • Custode: Renato Alberti
  • Posti letto: 180
IL RIFUGIO

La Sezione di Milano nel 1922 decise, grazie al generoso contributo della famiglia Casati, di costruire quassù, nel cuore del Gruppo Ortles-Cevedale, un rifugio, che inaugurato nel 1923, fu dedicato a Gianni Casati, giovane socio della Sezione ed ufficiale caduto nel 1916 a Gorizia.

Nel 1985 il rifugio è stato completamente e modernamente ristrutturato.

COME RAGGIUNGERE IL RIFUGIO

Raggiunta con la SS 300 Santa Caterina Valfurva m 1734 nel parco Nazionale dello Stelvio, seguire la strada fino al parcheggio nei pressi dell’Albergo dei Forni (m 2178) La strada, dall’estate 2015, è soggetta al pagamento di un pedaggio.

Da qui, a piedi, si raggiunge il rifugio Pizzini-Frattola (ore 1,30) A disposizione di chi non volesse camminare c’è un servizio navetta, dall’albergo dei Forni fino al Rifugio Pizzini (m. 2706).La strada continua fino quasi ai Laghi di Cedec e termina all’impianto della teleferica a m 2832 (ore 1,50).

Si procede ora sul sentiero n. 28, prendendo come direzione il rifugio Alessandro Guasti, ben visibile in alto sul Passo del Cevedale. Dopo un primo tratto non inclinato, il sentiero sale ripido a curve e superati alcuni resti della Grande Guerra, giunge al Passo del Cevedale (m 3266) ed al Rifugio (ore 1,20 e 3,10).