Montagnaterapia

Progetto Montagnaterapia

 

Cos’ è la Montagnaterapia?

“Con il termine Montagnaterapia si intende definire un originale approccio metodologico a carattere terapeutico-riabilitativo e/o socio-educativo, finalizzato alla prevenzione, alla cura ed alla riabilitazione degli individui portatori di differenti problematiche, patologie o disabilità; esso é progettato per svolgersi, attraverso il lavoro sulle dinamiche di gruppo, nell’ambiente culturale, naturale e artificiale della montagna. Le attività di Montagnaterapia vengono progettate ed attuate prevalentemente nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale, o in contesti socio-sanitari accreditati, con la fondamentale collaborazione del Club Alpino Italiano (che ne riconosce ufficialmente le finalità e l’Organizzazione Nazionale), e di altri Enti o Associazioni (accreditate) del settore.”

Il termine Montagnaterapia è stato utilizzato per la prima volta in un articolo a commento del Convegno Nazionale: “Montagna e solidarietà: esperienze a confronto”, svoltosi nel settembre 1999 a Pinzolo, TN (in «Famiglia Cristiana», n. 44/1999, pag. 143).* www.montagnaterapia.it

 

Il progetto Montagnaterapia del CAI Milano

Il progetto di Montagnaterapia del CAI Milano muove i suoi primi passi nel Luglio del 2018, all’interno della commissione culturale. L’intento e’ quello di portare un contributo diretto e pratico alle comunita’ che utilizzano la montagna come strumento terapeutico ed educativo per i propri pazienti.

Per il 2019 abbiamo in programma due attivita’:

  1. 11 Giugno 2019,  serata dedicata all’informazione . Serata in collaborazione con il Molino, comunità dedicata alle cura delle dipendenze, in cui parleremo di Montagnaterapia definendola e raccontandone le pratiche. Trovate le informazioni dettagliate a questo link.
  2. Novembre 2019,  escursione di Montagnaterapia in collaborazione con Passaggio Chiave – Rete di servizi per le dipendenze e la montagna. Passaggio Chiave è un gruppo formato di servizi/istituzioni (comunità, ser.t, CAI – Scuola di alpinismo ALPITEAM) che hanno in comune l’utilizzo della montagna come strumento educativo nel lavoro con persone dipendenti da sostanze stupefacenti legali e illegali (http://www.alpiteam.it/passaggio-chiave/).
  3. Il progetto  2020 :  L’idea del progetto è di avvicinare i ragazzi a vari aspetti dell’ambiente innevato con una serie di serate a tema in sede CAI Milano ed una serie di uscite sul campo. Facendo leva sulle competenze che il CAI Milano, negli oltre 150 anni di storia, ha a disposizione,  il neo gruppo montagnaterapia ha coinvolto le scuole sezionali (Righini, Parravicini, Zanchi), la commissione culturale e scientifica Giuseppe Nangeroni ( con il Prof. Claudio Smiraglia).

Se avete domande o volete dare la vostra disponibilità a partecipare attivamente al gruppo scriveteci a: montagnaterapia@caimilano.eu.

La comunità il Molino: facebook: @comunitailmolino       http://www.comunitailmolino.it/

Referente principale: Isabella Minelli.

Le uscite in Montagna

Leggete i resoconti delle nostre uscite con la comunità Il Molino.

Materiale informativo

Periodico Salire, #24 Marzo 2020

In questo numero si Salire, trovate l’articolo “sinfonico” di Isabella Minelli “Montagnaterapia: prima uscita di sezione. L’esperienza condivisa del CAI Milano”.

Grazie al progetto Montagnaterapia,, alcuni dei nostri volontari stanno costruendo a piccoli passi una relazione speciale con i ragazzi della comunità il Molino. Questo progetto non porta grande arricchimento solo per le comunità/servizi ma anche per la nostra attività sezionale. In questo articolo, Isabella, riflette su cosa abbia significato la prima uscita per i volontari CAI ed i ragazzi della comunità.

Leggi l’articolo  qui :24_Salire Marzo 2020 – Montagnaterapia

Leggi il numero 24 di Salire completo qui: https://issuu.com/cairegionelombardia/docs/24_salire

 

Periodico Salire, #22 Settembre 2019

Isabella Minelli intervista la Dottoressa Fiorella Lanfranchi e il Dr Emanuele Frugosi sul delicato e fondamentale rapporto, per la buona riuscita di ogni singola attività, fra Istruttore/Accompagnatore CAI, Operatore socio-sanitario, Paziente.

Leggi l’articolo completo qui a pagina 11 : http://www.cailombardia.org/salire/

 

Periodico Salire, #21 Giugno 2019

Intervista di Isabella Minelli a Beppe Guzzeloni Istruttore di alpinismo di Alpiteam, Scuola di Alpinismo Lombarda.

“L’andare in montagna è uno strumento educativo per coloro i quali stanno sperimentando nelle comunità terapeutiche, nei servizi, nei centri diurni, la possibilità di affrontare faticosamente i loro passaggi chiave nel mettere in discussione la loro dipendenza dalle sostanze, da ciò che li ha bloccati nella loro esistenza….”

Leggi l’articolo completo : articolo