Le Gite di Sci di Fondo

CALENDARIO GITE SCI FONDO 2019-2020

InfoPoint SFE

Appuntamento con gli Accompagnatori

di Sci di Fondo e Sci Escursionismo

tutti i martedì dal 26 novembre al 28 gennaio,

in Sede dalle ore 21 alle 22:30

(in coincidenza con l’apertura serale della segreteria)

per chiedere informazioni sulle gite, l’organizzazione, le attività o semplicemente parlare di montagne, di neve, di escursioni…

22 settembre 2019

I vigneti del Monferrato

La prima escursione stagionale organizzata col Gruppo Nordic Walking ha come meta il Monferrato. Con il pullman raggiungeremo Rosignano Monferrato (nei pressi di Casale) da dove inizieremo una facile escursione ad anello tra i colori dei vigneti e i profumi della vendemmia, con una divagazione all’installazione “Rosso Grignolino”, una delle 84 “Big Bench” di Chris Bangle..

26/27 ottobre 2019

Prima neve allo Stelvio

Escursioni a piedi immersi nei caldi colori dell’autunno, nelle boscose valli del Parco Nazionale dello Stelvio e, se le condizioni nivo-meteo lo permetteranno, per i più avventurosi, anteprima stagionale sulla pista di sci di fondo al Passo
dello Stelvio, a 2750 metri. Soggiorno a Bormio, storico capoluogo della “Magnifica Terra” e rinomata sede termale.

9 novembre 2019

Mont’Orfano in Franciacorta

E’ considerato il più antico affioramento della Pianura Padana dal punto di vista geologico. Il Monte Orfano, vasto rilievo isolato alle spalle di Rovato, con la sua lunghezza di oltre cinque chilometri e la sua massima estensione, alla base, di un chilometro e cento metri pare proprio un grosso animale abbandonato, che si riposa solitario (e quindi, appunto, orfano), accucciato sulla pianura. La sua unica dorsale, diretta da nord-ovest a sud-est, è disegnata da un crinale con andamento ondulatorio irregolare composto da vertici, dossi, cime secondarie, brevi piani e selle, e tocca il punto più alto a 452 metri.

24 novembre 2019

Riale – Val Formazza

Riale, piccolo borgo di origine Walser con le caratteristiche case in legno con tetti in pietra, è situato in Alta Val Formazza a 1760 metri di quota, a ridosso del confine svizzero e nei pressi del Passo di S. Giacomo, non lontano dalle sorgenti del fiume Ticino. La pittoresca conca naturale, caratterizzata dall’inconfondibile chiesetta, si trova a monte della famosa Cascata del Toce, considerata il più bel salto d’acqua d’Europa. La pista di fondo è lunga complessivamente 12 km e si sviluppa nella conca di Riale tra i 1730 e i 1800 metri di quota. E’ suddivisa in 5 tracciati, adatti a tutti: un facile anello di circa 2 km per sciatori principianti, un secondo anello di circa 3 km con un dislivello di 50 metri di media difficoltà e ulteriori tre anelli di 5, 7,5 e 10 km adatti a sciatori esperti, in quanto presentano salite e discese abbastanza impegnative, con dislivello massimo di 270 metri. Per non percorrere i tratti più difficili e sciare nella piana evitando i saliscendi, si possono utilizzare le apposite scorciatoie.

14/15 dicembre 2019

Parco dello Stelvio – Alta Valtellina

L’Alta Valtellina è conosciuta in tutto il mondo anche grazie alla presenza delle stazioni di Bormio, Livigno e Santa Caterina Valfurva, rinomate per l’ampia offerta sciistica e invernale, nonché spesso sede di competizioni internazionali. La natura protetta dal Parco Nazionale dello Stelvio, maestose montagne dai tratti dolomitici, regalano suggestioni uniche. In Alta Valtellina si trovano numerosi tracciati e anelli per lo sci di fondo circondati da scenari d’incomparabile bellezza: la pista Valtellina di Santa Caterina Valfurva, la pista Mulin di Livigno sulla quale si svolge la Sgambeda, classica granfondo di inizio stagione, e la pista Viola che si snoda tra i boschi in Valdidentro. Sui numerosi km di piste trovano soddisfazione sia i principianti e i fondisti che sciano alla scoperta dell’ambiente naturale, sia gli sciatori più esperti e atletici..

29 dicembre 2019 – 1 gennaio 2020

Capodanno in Foresta Nera

Complessivamente nella Foresta Nera sono presenti più di 700 km di piste di sci di fondo, un vero paradiso per gli appassionati dell’Europa centrale. Oltre ai classici anelli, quando le condizioni lo permettono, vengono battuti due itinerari più impegnativi, il Fernskiwanderweg Schonach-Ballon lungo 100 km e il Fernskiwanderweg Hinterzarten-Schluchsee di 35 km, percorribili anche limitatamente ad alcune tappe. Le piste battute nell’Alta Foresta Nera si snodano attraverso il pittoresco paesaggio naturale, mediante tracciati di differente lunghezza e difficoltà, per offrire ad ogni fondista la possibilità di trovare soddisfazione, sia con la tecnica classica, sia con lo skating. I dislivelli sono contenuti, anche per le piste di lunghezza maggiore.

4/6 gennaio 2020

Epifania in Savoia

L’altopiano è protetto dal Parco Naturale del Massiccio dei Bauges, divenuto Geoparco nel 2011, per le notevoli peculiarità geologiche. Nei suoi paesaggi si possono leggere alcune pagine della storia della Terra. Famoso per i suoi grandi rilievi calcarei punteggiati da magnifiche sinclinali arroccate, il Parco si distingue anche per il suo eccezionale patrimonio sotterraneo e acquatico. Pochi chilometri a sud del Massiccio, sorge Chambery, antica capitale dei Duchi di Savoia.

Il comprensorio, con circa 150 km di piste per tecnica classica e skating, ha 3 punti di accesso, uno dei quali è La Feclaz dove è situato il nostro hotel. Nelle altre due località collegate dalle piste, sono presenti due foyer de fond attrezzati. Oltre ai 40 km di piste impegnative, agli oltre 40 facili e più di 80 di media difficoltà, tutte ampie e ben battute, con la motoslitta viene tracciata anche una pista sci-escursionistica “mono traccia” di 12 km detta “nordique classique”, per assaporare le gioie dello sci del ‘900. Quale occasione migliore per celebrare il 45° anniversario del Gruppo?

18/19 gennaio 2020

Merano e le sue Valli

Le piste perfettamente preparate vi condurranno attraverso pascoli solitari e boschi, su morbide colline passando per paesini idilliaci e pittoreschi masi di contadini. Nel territorio di Merano si trova sicuramente la pista che soddisferà appieno le esigenze di ognuno. Una rete di piste ricca e molto varia, sia se si cerchi un circuito semplice, di difficoltà media o difficile, in stile classico o per lo skating, per principianti o esperti, il vasto complesso di piste nel territorio di Merano è in grado di soddisfare i desideri di tutti gli appassionati dello sci di fondo. In Val Passiria, a Valtina, sul Monte San Vigilio, a Merano 2000, in Val Senales, sono numerose le opportunità per esplorare il paesaggio fiabesco e i meravigliosi panorami.

2/9 febbraio 2020

Settimana bianca in Val Pusteria

Perla delle Dolomiti, l’alta Val Pusteria in inverno è un paradiso per gli appassionati dello sci di fondo. Dalle romantiche escursioni fra le suggestive valli dolomitiche, agli avvincenti anelli delle gare di Coppa del Mondo, fino ai leggendari tracciati delle maratone e delle gran fondo. L’alta Val Pusteria è terra di sci nordico, per tutti i gusti e per fondisti di ogni livello tecnico, con oltre 200 km di piste (di cui più di 150 km collegati tra loro) adagiate sullo sfondo del maestoso scenario delle vette dolomitiche, tra le quali si ergono le famose Tre Cime di Lavaredo.

6/9 febbraio 2020

Weekend bianco in Val Pusteria

Il Weekend Bianco di 4 giorni viene proposto contemporaneamente alla Settimana Bianca. La Val Pusteria offre innumerevoli piste per lo sci di fondo adatte a tutti: da qui si snodano tracciati ideali per chi vuole allenarsi come i campioni internazionali e mettersi alla prova su piste omologate FISI, ma anche piste per chi è alle prime armi o semplicemente desidera godere in tranquillità dei panorami mozzafiato di cui è ricca questa regione..

14/21 marzo 2020

Viaggio nel Grande Nord:  Norvegia – Venabu

In un’area di 580 km2 situata 200 km a nord di Oslo, si trova uno dei più spettacolari Parchi Nazionali norvegesi, il Rondane National Park. Tra i monti a sud del Parco, a 900 metri di quota, è situata Venabu, circondata da notevoli vette alcune delle quali superano i 2000 metri. Qui il nostro viaggio nel Grande Nord avrà base fissa per una settimana all’insegna dell’esplorazione con gli da fondo, immersi nell’incredibile natura e cultura norvegese. La Norvegia nella sua veste invernale saprà regalarci momenti di stupore a contatto con una natura di grande bellezza, sia in alta montagna sia nei boschi e sugli altopiani sconfinati.